Buona notizia

Sono felice di condividere una buona notizia in un contesto in cui dai social ai media ai giornali non si fa altro che sparare sulla medicina, sulla ricerca e sulla scienza.

Come avevo raccontato a febbraio avevo dato la mia disponibilità a partecipare alla sperimentazione sul campo del vaccino messo a punto dallo Spallanzani e sviluppato da Reithera. Ovviamente, appena ho potuto, molto prima di quanto sperassi, ho accettato la vaccinazione con Astrazeneca il 25 marzo così ho rinunciato alla sperimentazione Reithera che è partita successivamente e per la quale non mi hanno più chiamato. In compenso oggi ho ricevuto dal CNR SerGenCovid-19, sulla base della disponibilità a suo tempo manifestata, l’offerta di partecipare ad uno studio longitudinale per rilevare sia la persistenza della risposta anticorpale all’infezione da parte del virus, sia della risposta alla vaccinazione. Nel mio caso si tratterà di valutare nel tempo la risposta alla vaccinazione.

Lo studio prevede di seguire nel corso di un intero anno, ad intervalli regolari, i soggetti che lo vorranno, mediante una raccolta di dati clinici e di un campione di sangue che consentirà di ottenere informazioni sull’andamento nel tempo della risposta anticorpale e sugli effetti delle differenze individuali sul livello di anticorpi specifici.

Sarà inoltre valutata la possibile influenza di fattori genetici sulla capacità dell’organismo di rispondere non solo all’infezione da parte del virus ma anche alla vaccinazione.

Ho aderito e con una serie di click dal mio computer ora sono inserito nella lista e sono in attesa della chiamata per la prima visita e il primo prelievo.

Perché vi racconto ciò? perché sono arcistufo delle continue lamentazioni dei pupetti che hanno così paura di infettarsi e di morire che evitano il contatto con gli ospedali e i medici ed in compenso non vedono l’ora di trangugiare una pizza mal cotta nella prima trattoria dietro l’angolo.

Mi sento molto rassicurato come individuo e come membro di una comunità dal fatto che ci siano persone valenti e competenti che stanno studiando e ricercando per capire e per sconfiggere questa grave minaccia all’umanità.

Tra i consensi che l’adesione richiedeva per poter partecipare vi era la possibilità di conservare indefinitamente i campioni prelevati per future analisi genetiche per capire le differenti risposte al virus o al vaccino. Magari scopriranno che sono parente del re sole.

Insomma sono ottimista perché c’è gente che studia e lavora senza chiacchierare.



Categorie:Coronavirus

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: