A proposito di distanziamento

Un amico mi scrive in privato sull’ultimo mio post.

Caro Raimondo, molto apprezzabile il tuo sforzo statistico su novax e vicinanze basterebbe vedere i dati di Trieste dopo le manifestazioni. Perché invitano cialtroni tipo Paragone o Puzzer invece di Bolletta? Molte spiegazioni stanno in quelle tue analisi sui talk show. Invece non sono d’accordo nella censura a Report. È vero che il servizio aveva toccato temi scottanti su Big Farma,  sulle ambiguità dell’OMS, che potevano dare la corda agli argomenti novax. Ma era ben chiaro che non si voleva ostacolare le vaccinazioni. Resto perplesso sul Pd, che forse teme nuovi attacchi a Speranza sulla gestione iniziale della pandemia. Non soffri a non essere ascoltato anche se hai ragione?

Io rispondo:

Fa sempre molto piacere sapere che qualcuno ti legge con attenzione. Ti ringrazio. Sui media ed in particolare su Report rimango convinto che hanno molte responsabilità sulla difficile gestione dell’emergenza. Su Report ho un pregiudizio di fondo che origina da un vecchissimo servizio sulla scuola incentrato sull’intervista di una segretaria di una scuola in lite con il suo dirigente in cui una situazione del tutto particolare e circoscritta veniva presentata come emblematica di tutta la questione della gestione delle scuole. Questo giornalismo il cui unico obiettivo è fare audience trovando il pelo nell’uovo, ingigantendo casi scandalosi ma circoscritti sono all’origine della diffidenza che alimenta il qualunquismo, il settarismo e sgretola ogni tentativo di realizzare delle azioni comuni come quella di una vaccinazione su larga scala. Ma se continuiamo con questo moralismo che estremizza tutto, come si farà ad affrontare la crisi climatica, chi dovrà dire al pupo che per fermare l’apocalisse proprio lui dovrà limitare consumi, spostamenti e lussi? No, si continua a lisciare il pelo ai ragazzi invaghiti dietro a Greta e a delegittimare coloro che ora e nei prossimi anni hanno la responsabilità della gestione della cosa pubblica, anche di quanta energia fossile si potrà consumare. Nessuno parla delle responsabilità e delle potenzialità della scienza perché la salvezza se ci sarà non potrà che venire da lì da grandi progetti di massa e da scoperte e tecnologie che affrontino il problema. Ma vedrai che già ora qualcuno dirà che l’afflusso di capitali sulla green economy è una pura e semplice speculazione come i vaccini. Come la gente continua a morire soffocata dal Covid, così la gente continuerà a morire nei roghi e ad affogare nei fiumi in piena sbraitando contro i politici e gli immigrati.

Sono pienamente d’accordo nella tua critica al giornalismo che trasforma un accadimento particolare in casi esemplari e generali. Ricordo che per aver fatto una circolare in cui sollecitavo gli studenti a non usare le scale di sicurezza come fosse uno spazio spinelli, il giorno dopo la Provincia Pavese titolava “Droga all’istituto tecnico”. O per aver cercato di convincere un bravo studente non di madrelingua a passare al tecnologico dove si organizzavano corsi di italiano e non si faceva latino fui linciato sul giornale come nemico dello straniero e classista…. Sui temi attuali purtroppo si ciancia. Anche Cingolani, addentro ai problemi dovrebbe essere più prudente sul nucleare, produce chiacchiere a vuoto invece di definire obiettivi, tempi, verifiche, risorse tecniche ed umane. Ma poi c’e la n’drangheta che gestisce la manutenzione dei ponti e si invita Paragone a commentare Cop26. La confusione e la malafede trionfano. Voglio Renzo Piano presidente della Repubblica per una nuova urbanistica verde, equa leggera e lungimirante.

Di questa conversazione telematica mi interessa sottolineare la conclusione. L’idea di eleggere Renzo Piano presidente della Repubblica. Sarebbe bellissimo che il criterio di scelta fosse la qualità umana unita all’eccellenza della vita e dei risultati che ha prodotto in giro per il mondo. Non ci avevo pensato ma ha proprio tutti i requisiti per rappresentare al meglio la nostra Repubblica nel mondo.



Categorie:Immuni, Social e massmedia, Vaccini

Tag:

1 reply

  1. Guardo raramente report per i motivi che hai detto aggiungerei che fa inchieste finalizzate, partono con una tesi che vogliono dimostrare. In Italia putroppo il giornalismo di inchiesta esiste solo in questa forma
    Adalberto

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: