la zuppa, il commercialista, la flat tax e il pan bagnato – 173

conti della serva molto chiari

cor-pus 15

dunque la flat tax sarà presumibilmente opzionale: se vuoi, mantieni il regime attuale, altrimenti passi alla tassa fissa al 15%, sempre se guadagni fino a 50.000 euro lordi l’anno.

bene, così dovrai andare dal commercialista, per sapere che cosa ti conviene, se già non ci vai per districarti dal delirio fiscale italiano.

o forse ti manderanno le simulazioni online dall’Ufficio delle Entrate?

. . .

no, perché se scegli la flat tax dovrai rinunciare alle detrazioni che adesso hai: e qui capite che il calcolo si complica, visto che le detrazioni le devi indicare tu.

se hai fatto mutui, ristrutturato casa, o hai grosse spese sanitarie o per l’educazione dei figli, di sicuro la flat tax non ti conviene.

conviene agli altri, che sono o pigri o tutti sani in casa e che piglieranno un trattamento fiscale più favorevole senza merito di iniziative per guadagnarselo o senza problemi per cui…

View original post 153 altre parole

Onore a Ignazio Marino

Finisce la disavventura giudiziaria dell’ex sindaco di Roma Ignazio Marino, defenestrato dai suoi amici, dal suo segretario di partito, dall’indifferenza del suo vescovo che disse che lui non lo aveva invitato al suo viaggio pontificio.

Isolato dalla burocrazia e dai lavoratori capitolini troppo abituati ad essere blanditi e accontentati, attaccato dalla mafia trasversale del potere economico del gestori dei servizi municipali, osteggiato con vivacità da una banda di onesti che avevano preparato le arance da portargli in carcere, cadde su degli scontrini la cui notizia fu veicolata e manipolata proprio da quel giornale La repubblica che si proclama di sinistra.

Continua a leggere

Chiacchiere social in vista delle europee

Riporto qui la discussione intrattenuta il 23 marzo su Facebook con Giacomo Siro con il quale mi trovo molto spesso d’accordo anche se usa toni talvolta un po’ spigolosi. In particolare aveva stigmatizzato la soluzione che Calenda e Zingaretti hanno adottato rispetto alle liste per le europee e alla rinuncia di Calenda ad una sua lista legata al suo manifesto.

Continua a leggere

Sono i vandali .. sono stati quelli di prima

Questa mattina tornavo dalla mia solita passeggiata a Villa Pamphili a passo un po’ lento e sono stato raggiunto e superato da una coppia di giovanili sessantenni che nonostante un po’ di fiatone si lamentavano dello stato della Villa.

Guarda che schifo, tutto sporco, tutto abbandonato. Qui, ti ricordi ? c’era un rock garden tutto fiorito. Non se ne può più con tutti questi vandali.

A questo punto non ho resistito: guardi che non sono stati i vandali, è solo che la Villa è abbandonata a se stessa, non è curata, non ci sono i giardinieri.

No, sono i vandali che distruggono tutto. Mi rispondono.

I vandali stanno in Campidoglio dove abbiamo eletto degli incompetenti che stanno mandando la città in rovina.

No caro signore tutto questo è il prodotto di chi c’è stato prima.

Dico io: Infatti per questo la gente ha votato questi che promettevano un riscatto ma le cose peggiorano … e poi l’ha detto lei che una volta lì c’era una intera collinetta fiorita. Ma godiamoci quello che c’è ancora. Buona passeggiata.

I due proseguono la marcia e l’una dice all’altro: lascialo perdere è uno che ce l’ha coi 5 stelle e crede che siano responsabili anche del buco dell’ozono.

Oggi ho capito meglio perché nonostante il fallimento generalizzato dell’amministrazione capitolina il consenso rimane stabile, anzi sembra aumentare. La COLPA è dei vandali di tutte le risme oppure di quelli che c’erano prima.

Chiacchiere post traumatiche su Facebook 1

Rileggere questo blog un anno dopo fa pensare ed aiuta a capire.

Raimondo Bolletta

Riporto qui alcuni commenti scambiati in questi giorni su Facebook a proposito di alcuni argomenti legati alla situazione politica e alla batosta che noi con il cuore a sinistra abbiamo subito. Sono chiacchiere un po’ disordinate prive dei testi dei miei interlocutori ma si dovrebbe capire il senso generale delle mie posizioni.

View original post 1.759 altre parole