Allarmismi virali

Leggo in queste ore alcuni post su FB che affermano che i docenti di studenti ciucci saranno obbligati a frequentare corsi di aggiornamento. Il decreto sulla scuola di questo governo delle larghe intese conterrebbe questa decisione aberrante e dilaga sulla rete la notizia con i commenti che si possono immaginare. Consiglio, se trovate uno di questi post, di seguire accuratamente i rimandi e scoprirete che l’ira del singolo docente indignato fa riferimento a un commento di una rete di docenti incazzati, il commento riporta come citazione, spesso evidenziata in colore, il testo del decreto riportato da un giornale on line, se si risale al giornale online si trova che la citazione evidenziata in colore in realtà è un pezzo del commento giornalistico. Non ho trovato la fonte, cioè il testo del decreto, ma risalendo ai testi dei giornali emerge chiaramente solo che il governo ha destinato nuovi fondi alla formazione dei docenti, che ha fissato delle priorità strategiche nella loro destinazione e che le regioni o gli ambiti in cui i risultati nelle prove Invalsi sono più bassi riceveranno più fondi. Di qui a dire che ci saranno corsi di formazione forzati ce ne corre.

Vedremo. E se anche fosse? se si riuscisse a stanare chi lavora male, chi non sa fare il proprio mestiere e rovina i nostri ragazzi, dopo il corso forzato, non si potrebbe procedere al licenziamento? Scusate forse ho bestemmiato.