Misero spettacolo

Che sofferenza vedere Renzi prostrato di fronte a Holland e Merkel. Baciarsi come se fossero vecchi amici, gesticolare come se lui fosse il padrone di casa, sedersi prima dell’ospite sbracandosi su preziose poltrone dorate sulle quali si dovrebbe stare il punta di culo se si è pesanti, allacciarsi in fretta il doppio petto con il bottone sbagliato, comportarsi come un venditore di riforme ripetendo cose che i nostri partner conoscono benissimo avendo letto l’estratto di 10 righe predisposto dal funzionario addetto. E il massimo è stato dire con ingenua sincerità che non andava come uno scolaretto che studia poco ma come un leader di un paese importante in grado di imporre la svoltabuona anche all’Europa. Quindi dopo il PD, dopo palazzo Chigi, ora anche Bruxelles.

1473461933

Continua a leggere