Tarli

Ieri sera ero al concerto di Santa Cecilia. Tutti armeggiavamo in attesa dell’inizio con i telefonini, chi per spegnerlo, chi per comunicare qualche ultimo accordo per la serata. All’interno della sala la rete telefonica è inattiva ma ci sono due reti Wi-Fi una riservata agli artisti ed una ai dipendenti. Il mio vicino tenta di accedere ma la rete chiede le credenziali.

Continua a leggere

la crisi politica tedesca: una seconda Weimar? – 413

Vale la pena di riflettere sulla storia?

cor-pus 15

in Germania le trattative per il nuovo governo di coalizione detto Jamaika sono state interrotte, dopo 15 ore che non hanno portato ad alcun accordo, e riprendono a mezzogiorno,  senza limiti di tempo.

la loro durata dimostra l’impegno delle parti per arrivare ad un risultato, ma nello stesso tempo la difficolta` estrema di raggiungerlo.

lo ha mostrato anche il rapporto di 61 pagine diffuso ieri prima dell’inizio delle trattative per fare il punto sullo stato della discussione fra i quattro partiti (CDU o Unione Cristiano-Democratica, CSU bavarese o Unione Cristiano Sociale, FDP o Partito Liberale Democratico e  Bündnis 90/Die Grünen, Alleanza 90/I verdi).

le differenze restano enormi sulla protezione del clima, la riunificazione familiare dei rifugiati, lo smantellamento della sovrattassa di solidarietà e, in ultima analisi, sulle finanze.

in pratica i disensi restano sui punti piu` importanti dell’agenda politica tedesca.

. . .

il pessimismo al momento prevale: Seehofer, il presidente della CSU…

View original post 489 altre parole

Commenti alle geometrie

Il post di due giorni fa sulle geometrie variabili consentite dal Rosatellum ha provocato alcuni commenti che mi sono sembrati interessanti ed arricchenti. Si trovano in siti diversi e mi piace raccoglierli qui in primo perché perché chi mi segue possa leggerli. Un esempio di scambio civile tra persone che non sono concordi in tutto ma che cercano di capire e cercano di essere coerenti con la loro storia personale.

Nel post come commento Luigi mi scrive: Continua a leggere