Il contagio dell’ignoranza 3

Vorrei continuare la mia riflessione sull’ignoranza con tre esempi apparentemente eterogenei ma che forse sono connessi con aspetti della nostra vita politica collettiva.

Mia madre che era una donna semplice con la licenza elementare a volte per definire delle persone che detestava cordialmente diceva che erano ignoranti. Per lei era ignorante una persona arrogante, pervicace, aggressiva, dura, piena di pregiudizi, insensibile, egotica. Scrivendo questi aggettivi ripensavo alle persone, non troppe per la verità, delle quali aveva detto più volte ed in modo definitivo che erano ignoranti. Sì, forse il contrario di ignorante per lei non era informato, colto, o sapiente ma sensibile, il contrario di ignorante era per lei una persona che sa comprendere le persone e i fatti, che compatisce, che sa prendersi cura di altri da sé.  Ebbene se la dolente esperienza di queste settimane  della pertosse del neonato mi ha reso meno ignorante è nel senso della definizione di mia madre.

Continua a leggere