Storielle italiane da non dimenticare

 

Leggo in questi giorni le storielle di Fiorito & company e la furia della governatrice. Sono tra coloro che si ostinano a credere nella politica e in parte dei politici ma confesso che faccio sempre più fatica. Devo dire che mi indigna anche quel politico del Lazio, tale De Romanis, che ha organizzato le feste in costume romano antico in piscina e che si difende dicendo che quelle spesucce sono soldi suoi. Cosa aspetta la finanza a fare una bella ispezione? che politica è questa che si basa sul consenso stimolato dalle feste e dalle cene lussuose al ristorante? una volta alle cene elettorali chi partecipava pagava e offriva fondi al candidato.

131819311-49e5b247-a86c-411e-b09c-36ada28f5c10

Questo squallore riabilita gli stessi festini privati del buffone. Come pure, di fronte a questo squallore, la governatrice Polverini appare come una Giovanna D’Arco anche se come leader dovrebbe assumersi molte responsabilità di queste deviazioni.

per approfondire

3 thoughts on “Storielle italiane da non dimenticare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...