Jobs Act: cioè la pazienza di Giobbe il precario?

Da leggere tutto fino in fondo … è ora che ci riprendiamo la libertà di giudizio. Preciso che non sono l’autore del testo che è però così vicino alle cose che penso che Lucilla, mia moglie, lo ha letto come se fosse mio, salvo ricredersi quando è arrivata all’esempio della separazione legale dell’autore.

Cor-pus

questo tristo 2014 della politica italiana, aperto dal mascalzone Renzi con la pugnalata alle spalle al primo ministro Letta, del suo partito, si chiude da parte del medesimo farabutto con l’unica realizzazione concreta di 11 mesi di promesse e chiacchiere al vento: la cancellazione dell’art. 18. (o forse no, non del tutto, aspetta un attimo).

Ah no, dimentico il forsennato sgravio fiscale di 80 euro a favore della platea dei dipendenti a contratto indeterminato che dovrebbero rappresentare la base elettorale del renzismo: provvedimento economicamente demenziale e privo di alcun risultato mpratico che costringe la totalita` degli italiani (beneficiari compresi) a pagare le tasse per favorire un gruppo particolare.

Provvedimento palesemente incostituzionale, visto che viola il principio dell’eguaglianza fiscale di tutti i cittadini, ma artificiosamente presentato come donativo o elargizione, anziche` come riduzione di imposta, per sfuggire all’inevitabile giudizio negativo della Corte.

Aumento del deficit nazionale di 10 miliardi l’anno, in…

View original post 1.892 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...