Il nuovo Disegno di Legge sulla Scuola

E’ utile a chi vuol capire meglio di cosa stiamo parlando.

il blog di claudio salone

Rispetto al Documento sulla “Buona Scuola” pubblicato nel settembre dell’anno scorso e qui commentato, il DDL licenziato di recente dal governo Renzi e ancora da calendarizzare in commissione, contiene novità, novità apparenti, questioni taciute, criticità.

Prima novità: il rafforzamento delle funzioni e dei compiti del Dirigente Scolastico (DS), cui spetta (art. 2 c. 9) di formulare il Piano dell’Offerta Formativa e  affidare gli incarichi di docenza, triennali e  rinnovabili (art. 2 c. 11). Tale rafforzamento viene giustificato (art. 2 c. 1) come mezzo per “garantire un’immediata e celere gestione delle risorse”, attribuendo implicitamente alla gestione collegiale della scuola, così come prevista dai Decreti Delegati del ’74, la responsabilità per la lentezza e l’inefficienza dell’amministrazione scolastica. Il DS opera, “sentito il Collegio dei docenti e il Consiglio di Istituto”, “nonché” fantomatici “principali attori economici, sociali e culturali del territorio”. I due Organi di governo della scuola sono dunque ridotti a meri consulenti…

View original post 2.576 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...