Con il senno del poi

Il lettore più fedele del mio blog sono io. Guardo sempre sulla colonna di destra i titoli degli articoli più letti nelle ultime 48 ore e se non ne ricordo il contenuto vado a rileggerli … sempre per quei problemi di smemoratezza che alla mia età sono in agguato.

Oggi ho riletto Il rosatellum e le candidature che avevo pubblicato poche settimane fa. Sembra passato un secolo,  mi sento di aggiungere una considerazione con il senno del poi.

Lo scandalo dei bonifici taroccati come anche le altre denunce penali che in queste giorni stanno fioccando su alcuni candidati mostrano un altro limite della legge. Ora non è più possibile cancellare un candidato dalle liste e nemmeno impedirne l’elezione se è stato piazzato nei primi posti della lista. Questi candidati promettono di dimettersi ma occorrerà l’approvazione dell’assemblea che però è sempre corporativamente autoprotettiva. Al massimo questi candidati infedeli, se non risultassero ineleggibili per un provvedimento giudiziario come accadde per Silvio Berlusconi, resteranno in Parlamento nel gruppo misto o in un altro partito diverso da quello in cui sono stati eletti.

morale, moralismo, responsabilità

Ieri pomeriggio assistendo alla proiezione di The Post, bellissimo film di Spielberg, nel punto in cui la protagonista decide la pubblicazione di uno scomodo scoop giornalistico contro il parere di tutti i suoi amici e consiglieri, mettendo a rischio il suo patrimonio e la sua stessa libertà, ho capito più a fondo la differenza tra la morale moralista farisaica e l’etica calvinista.

Prendere il rischio delle scelte che si fanno, essere responsabili significa essere disposti a pagare un prezzo per ciò che si ritiene giusto, bello e buono.

Una bella giornata elettorale

Il 13 febbraio è stata proprio una bella giornata. Ho ricevuto due inviti da due docenti della mia vecchia scuola. Anna ad un incontro in mattinata all’istituto Leonardo da Vinci con il senatore Manconi e Mariangela nel pomeriggio al bar vicino all’istituto Gioberti a Trastevere con esponenti della lista civica pro Zingaretti presidente.

Continua a leggere

Un pronostico

Per un anziano come me l’esercizio della scrittura, la pubblicazione di un blog servono, come ho affermato più volte, per tenere in esercizio la mente per verificare se ciò che penso, ciò che credo di sapere, risulta vero alla prova dei fatti o è piuttosto una fantasia generata da paure o da sentimenti irrazionali che chi ha troppo tempo libero spesso alimenta dentro di sé.

 

Continua a leggere