Che fare? 2

Ad un commento del post di ieri che annunciava che l’unica cosa da fare era votare il Movimento 5 Stelle io rispondevo così.

Per quanto mi riguarda cerco di conservare vigile il mio spirito critico. Ad esempio nella vicenda del comune di Roma 5Stelle non brilla per sensibilità istituzionale (avrebbe dovuto difendere un sindaco regolarmente eletto per il quale non scatta nessuna legge Severino), per acume politico (far sapere ai cittadini con chiarezza quanto della politica di Marino scomoda per i poteri forti e malavitosi era da difendere), per coraggio (questi grillini si nascondono troppo spesso dietro il formalismo delle loro regole sottraendosi al rischio materiale della gestione del potere).

Il renzismo è quello che è per lo scarso valore delle persone che vanno dietro al leader solo per avidità di potere. Non è un rischio che corre anche il grillismo? qual è il livello del personale politico che hanno portato in Parlamento. Non mi basta che non rubino … non lo potrebbero fare se lo volessero.

Se voteremo a Roma non escludo di votare 5S se ci sarà un programma e una squadra convincenti. Per ora non li vedo.

La mia tesi, che ho illustrato in un commento di FB sul sito di Scanzi, è che nel calcolo di Renzi che decide di defenestrare Marino, suo vecchio nemico ed antitesi emblematica, c’è la possibilità affatto remota che vinca 5S a Roma. Tu pensi che i 5S che conosciamo siano in grado di sopravvivere alla durezza e rischiosità dei problemi di Roma?

E’ ciò che servirà al gradasso per la battaglia delle politiche, un disastro amministrativo dell’avversario (ci vorrà poco a documentarlo con una stampa compiacente).

Se 5Stelle non abboccasse e si ritraesse dall’agone effettivo perdendo a favore dei fascisti o del PD sarebbero finiti per sempre, chi gli crederebbe più? Insomma è tutto terribilmente complicato.

Quando le persone singole o i gruppi politici non sanno proporre e realizzare un progetto, meglio difendere le istituzioni, in questo caso difendere un sindaco regolarmente eletto che soccombe a un linciaggio mediatico giornalistico.

Per questo andrò domenica al Campidoglio.


 

poco fa mi risponde così il mio interlocutore:

bortocal

an hour  fa  bortolindie.blogs.it

ciao.
la tua risposta non mi è stata notificata (anche se mi ero abbonato), ma il nuovo post sì. quindi ti rispondo qui, interessato ad un dialogo e ad un confronto.
nel breve periodo penso che alle amministrative Renzi prenderà una bastonata solenne, e perderà Roma, Napoli, ma forse anche Milano.
ma penso anche che i poteri reali che lo sostengono non lo molleranno per questo, tanto più che ha fatto approvare una legge elettorale porcata peggio di quelle di Berlusconi, che gli consegna il potere (credono) prima ancora di andare a votare.
ma, se occorre, la cambierà ancora, a ridosso delle elezioni: l’uomo è spregiudicato, per non dire che politicamente è un criminale patentato.
su Roma i grillini si sono comportati in maniera indegna e sono forse la peggiore delle opposizioni possibili, ma dalla sinistra democratica non c’è da aspettarsi nulla, non parliamo di Vendola, mestatore squallido; a sinistra si muove forse qualcosa? Landini, Civati (con tutte le riserve del caso)? spariti dai media e non a caso.
il fatto è che il controllo dell’opinione pubblica in Italia è totale.
Io penso che intanto occorre dare una botta Renzi, e poi si vedrà.
non credo affatto che ci sia sotto chissà quale disegno nella sua mente, è uno che vive alla giornata: i grillini avranno problemi a governare, certamente, come ne hanno a Parma o Livorno, ma insomma non stanno facendo particolari disastri e su piano della legalità funzionano; quindi se, coerentemente a Roma dovessero governare bene, questa sarebbe invece la mazzata finale per Renzi (che credo riscoprirebbe subito il proporzionale).
ma la Corte Costituzionale si esprimerà sulla legge elettorale prima delle elezioni politiche,  questa volta?
contro Renzi sono disposto a votare chiunque, credo che sia la priorità liberarsi di lui: è il peggio del peggio possibile, una riedizione soft del ventennio, cosa che neppure Berlusconi è riuscito a realizzare.
ma non è così forte come vogliono farci credere: è impopolare, è come Craxi: sta sfruttando una rendita di posizione, ma è odioso anche umanamente.
batterlo non è impossibile, ma occorre farlo in modo che non possa tornare.

Annunci

2 thoughts on “Che fare? 2

  1. ciao.

    la tua risposta non mi è stata notificata (anche se mi ero abbonato), ma il nuovo post sì. quindi ti rispondo qui, interessato ad un dialogo e ad un confronto.

    nel breve periodo penso che alle amministrative Renzi prenderà una bastonata solenne, e perderà Roma, Napoli, ma forse anche Milano.

    ma penso anche che i poteri reali che lo sostengono non lo molleranno per questo, tanto più che ha fatto approvare una legge elettorale porcata peggio di quelle di Berlusconi, che gli consegna il potere (credono) prima ancora di andare a votare.

    ma, se occorre, la cambierà ancora, a ridosso delle elezioni: l’uomo è spregiudicato, per non dire che politicamente è un criminale patentato.

    su Roma i grillini si sono comportati in maniera indegna e sono forse la peggiore delle opposizioni possibili, ma dalla sinistra democratica non c’è da aspettarsi nulla, non parliamo di Vendola, mestatore squallido; a sinistra si muove forse qualcosa? Landini, Civati (con tutte le riserve del caso)? spariti dai media e non a caso.

    il fatto è che il controllo dell’opinione pubblica in Italia è totale.

    Io penso che intanto occorre dare una botta Renzi, e poi si vedrà.

    non credo affatto che ci sia sotto chissà quale disegno nella sua mente, è uno che vive alla giornata: i grillini avranno problemi a governare, certamente, come ne hanno a Parma o Livorno, ma insomma non stanno facendo particolari disastri e su piano della legalità funzionano; quindi se, coerentemente a Roma dovessero governare bene, questa sarebbe invece la mazzata finale per Renzi (che credo riscoprirebbe subito il proporzionale).

    ma la Corte Costituzionale si esprimerà sulla legge elettorale prima delle elezioni poitiche, questa volta?

    contro Renzi sono disposto a votare chiunque, credo che sia la priorità liberarsi di lui: è il peggio del peggio possibile, una riedizione soft del ventennio, cosa che neppure Berlusconi è riuscito a realizzare.

    ma non è così forte come vogliono farci credere: è impopolare, è come Craxi: sta sfruttando una rendita di posizione, ma è odioso anche umanamente.

    batterlo non è impossibile, ma occorre farlo in modo che non possa tornare.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...