Stupidità eversiva

La vicenda di Pizzarotti mi ricorda molto quella di Marino a Roma. In entrambi i casi un sindaco regolarmente eletto e che è alle prese con difficili e a volte irrisolubili problemi della sua città è oggetto dell’attacco da parte dei suoi per futili e pretestuose ragioni ingigantite da campagne di stampa che fomentano la rabbia dell’elettorato.

Si tratta di una diffusa e sistematica stupidità di molti attori che sono sulla scena che non meriterebbe la nostra attenzione se non mettesse a rischio regole semplici e basilari del nostro stato di diritto e della nostra democrazia. Ci stiamo abituando all’idea che al di sopra di figure istituzionali regolarmente elette non ci sia soltanto il rigore della legge ma un vincolo extraistituzionale da parte della camarilla partitica  di appartenenza.

Pizzarotti non era tenuto a rendere pubblica una notizia riservata che probabilmente sarebbe rimasta tale se le indagini della magistratura avessero avuto un esito positivo per lui. Una denuncia per abuso d’ufficio da parte di un avversario politico è pane quotidiano per un sindaco.  Eppure deve difendersi, deve superare una prova del fuoco, una ordalia gestita da un giudice non ben identificato ma che parla con messaggi elettronici. La candidata Raggi dello stesso partito a Roma promette obbedienza ai suoi capi e si dimetterà se il suo operato non corrisponderà ai regolamenti, ai contratti e ai programmi esplicitamente o implicitamente sottoscritti con i propri capi. Anzi promette di avere sempre il telefonino acceso per ascoltare le correzioni dei suoi ‘consulenti’.

Ci stiamo abituando a queste cose, le declassiamo come stupidaggini irrilevanti rispetto alla vecchia politica corrotta. Così la campagna elettorale a Roma è tutta una ‘stupidaggine’, cose lievi, irrilevanti poco dannose. Una vuole intitolare una strada ad Almirante, l’altro a Pannella, l’altra non vuole i pullman turistici per strada. Si oscilla continuamente da programmi roboanti a ideuzze marginali.

La stupidità

Attenzione però, qui uso la parola stupidità secondo la formalizzazione data da Carlo Cipollla  in Allegro ma non troppo. Cipolla propone una modellizzazione matematica della questione con tanto di assiomi e grafici.

Cipolla assume due aspetti per valutare il comportamento umano:

  • Danni o vantaggi che l’individuo procura a se stesso con una determinata azione
  • Danni o vantaggi che l’individuo procura agli altri con la stessa azione

Su un grafico riportando il primo aspetto sull’asse delle ascisse e il secondo sull’asse delle ordinate possiamo rappresentare quattro tipi di persone:

  • Intelligenti (in alto a destra): fanno il proprio vantaggio e quello degli altri
  • sprovveduti (in alto a sinistra): danneggiano se stessi e avvantaggiano gli altri
  • stupidi (in basso a sinistra): danneggiano gli altri e se stessi
  • banditi (in basso a destra): danneggiano gli altri per trarne vantaggio

Allegro_ma_non_troppo.svg

Se assumiamo questo paradigma allora:

  • è stupido il comportamento dei responsabili di 5S che mettendo ora in difficoltà Pizzarotti senza attendere qualche settimana danneggiano la propria immagine in particolare quella della Raggi a Roma che da quando è scoppiato il caso non fa che perdere consenso e credibilità
  • è stupido il comportamento di Fassina che accecato dall’ostilità verso il suo vecchio partito spergiura che non appoggerà Giachetti nel ballottaggio quando si dovesse verificare il caso. Quanti voti guadagna ora dicendo ciò? temo che li perda senza danneggiare realmente l’avversario. In questo senso forse si trova nel quadrante degli sprovveduti.

L’elenco dei personaggi e dei fatti classificabili secondo questo schema potrebbe essere lungo, lascio al lettore il piacere di collocare uomini e fatti di questi giorni in uno dei quattro quadranti del grafico.

Annunci

One thought on “Stupidità eversiva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...