Interdipendenza

Non sono un barzellettiere, non le so raccontare e le dimentico immediatamente con grande vantaggio per chi le racconta perché sono per me sempre nuove e alla fine rido di cuore anche se a quel punto le riconosco.

Ce n’è una che invece ricordo spesso e che applico a molte situazioni, ora, alla situazione di debiti sovrani dei paesi europei. Spero che non sia troppo irriverente rispetto alla tragedia greca che si sta consumando in queste ore.

In un piccolo borgo abitato da poche famiglie un artigiano di nome Giuseppe doveva restituire un prestito a un cugino di nome Pietro. Si avvicinava la scadenza e Giuseppe si rese conto di non poter restituire il debito. Incominciò a non dormire di notte ed era molto inquieto. La moglie cercò di consolarlo e di incoraggiarlo almeno per farlo dormire ma non ci fu verso. Una notte in cui Giuseppe continuava a smaniare girandosi nel letto, la moglie si alzò spalancando la finestra e ad alta voce annunciò al vicinato: Giuseppe non può restituire il debito a Pietro. Chiusa la finestra tornò a letto e disse. Adesso dormi tranquillo, c’è Pietro che incomincia a star sveglio.

Ho pensato a questa barzelletta anche quando, appena dopo l’incidente in montagna gli infermieri mi giravano per sistemarmi il letto provocando dei dolori fortissimi che mi toglievano il respiro. Una infermiera mi disse: non chiuda gli occhi, si guardi intorno, non tenga il suo dolore per sé, gridi pure se vuole ma il suo dolore é anche nostro. In effetti funziona, ho sopportato meglio quei primi durissimi giorni.

Il Pietro tedesco,  il Pietro ricco dei paesi virtuosi speriamo che abbia sentito il grido del greco Giuseppe e si renda conto che ora il problema è anche suo. Speriamo che il Giuseppe greco non chiuda gli occhi e sappia condividere il proprio problema con chi è disponibile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...