Sondaggi confermativi

Oggi La Repubblica pubblica un sondaggio secondo il quale ‘I Cinquestelle sorpassano il Pd, con l’Italicum governebbero. Di Maio più popolare di Renzi’. 

Come è noto i titoli sono ad effetto e normalmente dicono alcune falsità o imprecisioni che servono a stimolare il lettore a leggere l’articolo. Così è anche in questo caso. Intanto sul sito compare un ritratto istituzionale di Di Maio con l’allure del primo ministro in pectore. Si afferma che i 5S hanno superato il PD, falso, nell’articolo e nel sondaggio emerge solo che i cittadini hanno avuto la percezione che i vincenti nelle scorse elezioni amministrative siano stati i 5S. Non è stata rilevata l’intenzione di voto futuro ma l’immagine che le gente ha della situazione dopo le elezioni amministrative: 5S vittorioso, il PD in crisi, la destra dissolta. Esattamente quanto è stato detto dai media.

Il sondaggio ha solo verificato che i media possono falsificare la situazione dando della realtà l’immagine che vogliono. il dato oggettivo è questo, se si guarda alle città capoluogo:

Schermata 2016-06-21 alle 23.36.21 Il centro destra è l’aggregato più forte, il PD con la gestione Renzi è allo sbaraglio il movimento 5 stelle non è uniformemente distribuito e vince anche perché il 40% degli aventi diritto al voto si astiene. Aggiungo che a Roma, dove sembra che la Raggi abbia avuto il 70%, come diceva ieri Grillo, in realtà ha racimolato un misero 22% reale.

Naturalmente è vero l’assunto dell’articolista e che cioè Grillo potrebbe stravincere anche con un misero 25% di consenso reale con questa scellerata legge elettorale, l’Italicum. Ci voleva poco a capirlo, io l’ho sostenuto sin dall’inizio di questa pericolosa avventura renziana.

Il titolo più corretto dell’articolo doveva essere. missione compiuta gli italiani pensano quello che noi giornalisti abbiamo deciso dovessero pensare indipendentemente da ogni evidenza empirica.

Naturalmente l’articolo dice anche qualche  verità, ma solo in fondo. Il gradimento del governo Renzi rimane stabile al 40% forse per l’effetto della paura dell’ignoto, che in caso di referendum contro l’Europa gli italiani non avrebbero il coraggio di sciogliere gli ormeggi e navigare da soli nel mare tempestoso della globalizzazione … pentastellati compresi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...