Ed ora la Sicilia

Tra poche ore sapremo cosa avranno deciso i siciliani. Voglio mettere alla prova la mia capacità di analisi pubblicando ora qualche riflessione e qualche previsione.

Sarà un piccolo terremoto, vince la destra ma di poco, cinque stelle non fa il balzo anzi si attesta sul suo zoccolo duro, il PD prende una batosta, 15%?, la sinistra di Fava supera il 10%.

La legge elettorale siciliana prevede che al presidente eletto con il maggioritario (basta un voto in più degli altri) siano assegnati 7 posti nell’assemblea, 1 al secondo classificato dei candidati presidenti e gli altri 62 sono ripartiti con sistema proporzionale con uno sbarramento del 5%. La destra, che nasce già eterogenea e potenzialmente litigiosa per i grumi di interessi che rappresenta, difficilmente avrà una solida maggioranza in assemblea regionale, dovrebbe nel proporzionale arrivare al 45% dei voti. Quindi anche in Sicilia si potrebbe profilare una situazione politica ingovernabile. Il presidente della regione dovrà probabilmente cercare a posteriori una nuova maggioranza o riandare alle elezioni.

In effetti la novità vera sarà la presenza dei ‘Cento passi’ di Fava. Se supererà il 10% sarà riuscito a recuperare una parte del voto a sinistra che si asteneva e una parte del voto che era andato a cinque stelle. A sua volta cinque stelle, se terrà o si espanderà, avrà eroso voti più a destra danneggiando proprio quella destra che si sente già trionfante.

Il terremoto sarà più sensibile all’interno del PD, il surplace in cui le componenti di quel partito da mesi si trovano sta diventando una pauroso stallo in cui si precipita nel vuoto. Allora qualcuno porrà il problema di mettere in minoranza Renzi?

Ma queste più che previsioni sono pie speranze, direte voi.

segue

5 thoughts on “Ed ora la Sicilia

  1. Per me il dato più significativo sarà l’affluenza e sarà indicativo anche per le prossime politiche. Spero che la consulta esamini i ricorsi contro la legge elettorale a stretto giro di posta.

    Mi piace

    • tendo a pensare che l’affluenza non crescerà di molto, in fondo la delusione per l’esperienza Crocetta, che in parte fu anche sostenuta dai 5 stelle, come anche il disinteresse di Renzi e il clima un po’ disperato in cui si è svolto il dibattito non avranno smosso chi si era allontanato dai seggi. La speranza è che Cento passi sia riuscito a smuovere una parte di elettori di sinistra che non votarono 5 stelle nelle precedenti elezioni. Sembra che la consulta intenda esaminare subito i ricorsi ma se lo farà in tempi rapidi aumentano le probabilità che la legge venga confermata. Personalmente ritengo che le forze politiche, in particolare la sinistrasinistra dovrebbero lavorare da subito assumendo come stabili le nuove regole. Pisapia sembra aver rotto gli indugi … ma non ha letto i miei blog. A proposito forse potresti smentire la mia ipotesi delle geometrie variabili … ?

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...