In attesa

Il periodo natalizio è sempre stato per me un periodo di attesa di qualcosa di nuovo e di positivo. Il Natale riassume e ripropone le tante attese di nuovi nati che hanno invaso le nostre vite o le nostre famiglie e ne ripropone le gioie provate con i suoi simboli e con i suoi racconti, con le sue luci e con i suoi riti. Anche la tavola imbandita, la ricchezza dei cibi, i doni sorprendenti, il ritrovarsi in tanti ci ricordano che si è sempre in attesa di un nuovo inizio e che in ogni momento della vita che continua c’è una ragione per festeggiare.

E’ quasi un anno che siamo in attesa di una liberazione da una insidia mortale, ci siamo impegnati a lungo come potevamo per contrastare una pandemia apparentemente inarrestabile. Dopo la prima ondata ci siamo forse illusi che fosse finita ma la paura è rimasta latente perché il virus continuava a circolare seppur attutito dal sole estivo, poi l’autunno ci ha di nuovo raggelato e confinato nelle nostre case. Il clima sociale è molto peggiorato e i peggiori sentimenti sono affiorati in troppi contesti. All’annuncio del successo delle sperimentazioni di nuovi vaccini il sentimento collettivo non è stato quello della festa ma quello del risentimento livoroso contro non si sa bene chi.

Ma gradualmente, smettendo di seguire il livore mediatico degli speculatori della paura e la stupidità della rete, la prospettiva del vaccino ha cambiato la mia attesa del futuro: ho ricominciato a pensare a come cambierà la mia vita familiare appena noi anziani saremo vaccinati, meno ansie dei nostri cari per noi, qualche spostamento in più, qualche incontro più sereno. Poi prima o poi il virus sarà debellato dalla resistenza dell’umanità intelligente ed operosa.

Così ieri sera, andando a letto mi è venuto in mente l’espressione ‘in attesa del vaccino‘ come una assonante variazione della frase ‘in attesa del Bambino‘.

Spero che questo accostamento non appaia blasfemo ma è il sentimento che provo in questo momento. Auguro ai miei lettori feste serene in sicurezza perché dobbiamo arrivare a farci vaccinare.



Categorie:Coronavirus, Riflessioni personali

7 replies

  1. Caro Raimondo, grazie per gli auguri che ricambio di cuore a te e alla tua famiglia.
    “Risentimento livoroso contro non si sa bene chi”, ben detto, condivido.
    Mi piace anche condividere il tuo ottimismo e le tue speranze. Sul fatto che ce la faremo non ho dubbi, come non ho dubbi che non potremo dire, come Benedetto Croce dopo la caduta del Fascismo, “heri dicebamus”. Non è stata una parentesi buia, quella della pandemia globale, ma uno specchio, in cui dovremo specchiarci ancora per anni, sperando di imparare qualcosa.
    Un Natale di serenità.

    "Mi piace"

  2. Grazie per gli auguri, ringrazio anch’io di cuore! E speriamo veramente che questo difficilissimo periodo passi presto! 🌹

    "Mi piace"

  3. Ciao Raimondo inizio con un saluto cordiale non di certo per essere esagerata ma più cordiale. Leggo da diverso tempo le tue riflessioni, siamo davvero tutti in attesa di sentirci più liberi.
    Non sono una di quelle che dicono appena esce il vaccino me lo farò.
    Aspetto e voglio avere fiducia nella scienza . Voglio avere fiducia nella medicina. Due figlie si sono liberate ormai posso dirlo da tumori maligni. Dopo una lunga attesa, operazione e cure. Una solo tante pesanti cure. Ripeto con cautela voglio avere fiducia!
    Torneremo a una vita normale. Questo è il mio augurio a te a tutti. Buona continuazione delle feste. Siamo stati in pochi è vero, non siamo usciti, è vero. Qualcuno è stato completamente solo e magari in difficoltà. Mauro è l’amico comune, grazie a lui, piano piano busso alla vostra porta. Auguri per tutto!

    "Mi piace"

  4. Sì sono jesina, per origine e per parte della mia storia. Il tuo cognome a Jesi è abbastanza diffuso. Anche questo, inconsciamente, mi ha condotto a leggerti. Ho vissuto anche altrove. È stato un notevole valore aggiunto. Infine sono tornata in zona,guardo molto volentieri verso Loreto. Porto Recanati sopra il mare ! Una figlia lì sto riflettendo. Grazie

    "Mi piace"

Trackbacks

  1. la mia settimana virtuale dal 19 al 25 dicembre – 559 – Cor-pus 2020

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: