Simpatiche battute

Nella cittadella fortificata il giovane Henry ha il suo bel daffare, mantenere i contatti con la corte dell’imperatore a Brucsella, dove per la verità ha ultimamente riscosso un certo successo personale con la sua naturale eleganza, il suo portamento a cui l’armatura va a pennello e la capacità di parlare fluentemente in latino che è l’unica lingua che attualmente  permette di comunicare tra i tanti popoli che vivono nella terra di mezzo.

Ma tornato in città, la babele delle lingue sembra maggiore, tutti si lamentano e visto che i creditori assedianti si sono allontanati, le corporazioni presentano il conto e diffondono voci allarmanti sul futuro della città. Una corporazione molto potente quella dei maniscalchi paventa un disastro imminente in cui per mancanza di clienti tutte le botteghe dovranno chiudere e anche i ricchi diventeranno poveri e miseri.

Nelle osterie, nelle piazze il popolo è in fermento in vista di nuovi tornei che dovranno decidere sia i capo..rioni delle varie contrade sia forse i nuovi reggitori della città. Nonostante la gravità dei problemi che la città dovrà affrontare e risolvere, per animare le discussioni si fa molto ricorso a paradossi, favole, battute, parolacce, invettive, calunnie. Quasi sempre un giullare o un comico anima le feste come  ad esempio nell’osteria Ballarò in cui l’oste invita sempre un comico per introdurre la serata e provoca gli avventori disposti su tavoli contrapposti perché la rissa sia sempre bella, vivace e inconcludente.

In questo clima, tra farsa e tragedia, il giovane cavaliere Mattia ritorna a farsi sentire con un liguaggio sempre più consono al popolino che popola le osterie più misere. Le cronache riferiscono queste affermazioni (Adnkronos) – “Il Porcellum non si può correggere o emendare. Se è una porcata, come l’ha definita il suo estensore, il leghista Calderoli che poi lo hanno fatto anche ministro, se cambi il Porcellum cosa diventa? Al massimo un ‘maialinum'”. A forza di sentire simpatiche battute e  seducenti semplificazioni dei problemi da risolvere, il popolino spera di trovare in lui un nuovo condottiero, gradasso quanto basta per essere rassicurati dalla piega irrazionale e tragica  che sta prendendo l’umore della città.

Una risposta a "Simpatiche battute"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.