Non cancellare la poesia

era il 6 maggio 2014 … poesie come profezie

raccontare e riflettere

Ieri sono stato ad un incontro con il poeta Michele Tortorici al Collegio Romano  intitolato Amici fraterni e Perfetti sconosciuti. Tra le poesie lette ce n’è una che mi ha particolarmente colpito, la riporto qui per riflettere sulle notizie sconvolgenti che provengono confusamente da Kiev. Facciamo fatica a parteggiare per la fazione dei filoeuropeisti se scopriamo che questi sono anche simpatizzanti del nazifascismo. Come dicevo in un altro post  l’Ucraina è maledettamente vicina ma la disinformazione regna sovrana, siamo oggetto forse di un complotto mediatico. Per fortuna  i poeti capiscono la realtà meglio degli altri, a volte sono profeti.

Schermata 2014-05-06 alle 11.48.47

View original post 281 altre parole



Categorie:Politica, Ucraina

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: