Balle e bufale

Il disordine caotico di questi giorni non è mitigato dai riti quirinalizi anzi sulla rete c’è un ribollire di panzane e di maldicenze che mettono sotto tiro tutte le istituzioni dalla commissione europea al capo dello stato dalla BCE alle regole fondamentali che il recente referendum ha solennemente confermato.

Balle e panzane che diventano verità se vengono ripetute in tutti i media.

La prima è la storia della maturazione del vitalizio dei parlamentari. L’allungamento della vita di questo parlamento sarebbe motivato dall’interesse dei membri eletti di a portare a casa un vitalizio dopo 4 anni e qualche mese di legislatura. La norma del vitalizio è stata abolita dal 2012, ora i deputati hanno una pensione come tutti i cittadini con le regole della legge Fornero, ovviamente, siccome molti erano e saranno precari a basso reddito, hanno l’esigenza di conservarsi il cadreghino ma non c’è nessuna scadenza formale da rispettare, la legislatura potrebbe finire domani e ciò che hanno sin qui maturato diventerà una pensione dopo i 65 anni.

La seconda balla riguarda la data dell’udienza della corte per verificare la costituzionalità dell’Italicum assunta come termine da rispettare. Qualcuno presentava sulla rete la cosa come una macchinazione dei soliti noti per impedire il voto. Nessuno ricorda che il parlamento può benissimo votare una nuova legge elettorale subito  e cadrebbe automaticamente l’intervento della corte sull’italicum. Tra l’altro, se non ricordo male questa idea che le leggi elettorali passino al vaglio preventivo dell’alta corte era introdotta nella riforma costituzionale renziana e quindi la vittoria del  No consente di rendere immediatamente esecutiva una legge elettorale legittimamente approvata da una maggioranza del parlamento.

La terza panzana  sollevata a gran voce e con grande irresponsabilità dai pentastellati è la richiesta del  referendum per l’uscita dall’Euro. Qualcuno ricordi loro che questa Costituzione che solennemente abbiamo difeso nel referendum non consente referendum abrogativi su trattati internazionali. L’uscita dall’Euro può essere decisa solo dal Parlamento, non da un referendum.

La legge elettorale, una storia infinita è il titolo della raccolta di post dedicati a questo problema in questi tre anni. E’ un documento pdf leggibile anche su un tablet. Buona lettura

schermata-2016-12-09-alle-20-23-36

segue

Annunci

3 thoughts on “Balle e bufale

  1. Bravissimo. Post da incorniciare. Il primo punto non lo sapevo. Gli altri li avevo colti anche io e volevo scriverne, ma adesso non ce ne è più bisogno. Sbagli soltanto secondo me ad attribuire in particolare i punti 1 e 2 ai Cinquestelle. È tutta l’informazione italiana che è avvelenata. Sono velinari, non giornalisti, e adesso tengono il piede in due scarpe. Vedi mai che sia Grillo il nuovo padrone. Del resto dal diffondere senza un sospiro le bufale di Renzi a quelle di Grillo il salto non è mortale.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...