Clima elettorale 2018 3

Continuo ad analizzare sistematicamente i punti programmatici che cinque anni fa avevo inserito nell’agenda RB per vedere se e in che misura possono essere ancora validi nelle situazione attuale in vista della prossima campagna elettorale. E’ un gioco, me ne rendo conto, ma non costa nulla e serve a me per appuntarmi a futura memoria come la penso ora sul da farsi.

Nei due post Patrimoniale 1  e Patrimoniale 2   avevo approfondito la questione della riduzione del debito pubblico prevista dal recepimento in Costituzione del Fiscal Compact° fatto durante il governo Monti.

Rileggere quei post mi mette molta tristezza perché gli eventi della legislatura  hanno preso una piega opposta: il debito pubblico è aumentato in termini assoluti come anche in rapporto al PIL e oramai l’opinione prevalente della gente al bar come degli esperti nei circoli politici ed economici è che del Debito ce ne possiamo fregare tanto, come si è visto, basta far comprare i BTP alla BCE perché lo spread non sia più un pericolo e perché i tassi di interessi sul debito calino quasi a zero. Ma il Quantitative Easing prima o poi finirà e i BTP ritorneranno a circolare sul mercato. Ora, in questa campagna elettorale, tutte le forze politiche fanno a gara a promettere sgravi fiscali, facilitazioni e provvidenze come se lo spaventoso debito che ci sovrasta dovesse riguardare altre nazioni o la sola Europa.

A parte la tristezza, rileggendomi ho trovato che non cambierei una virgola e, sempre per gioco, penso che in questi due post sia contenuto il nocciolo del mio programma economico di legislatura.

La proposta è semplice, ma rileggete i due post, elevare la tassa di successione al 10% e ridurre la franchigia a 500.000 euro pagabile in BTP al valore nominale il cui introito non possa essere utilizzato per finanziare spese ma solo per ridurre il debito.

La mia tesi si basa sull’idea che al funerale emerge l’economia in nero, difficile evadere e nei prossimi vent’anni almeno la metà di noi contrinuenti sarà trapassata e tartassata.

Che ne pensate?

segue

° il fiscal compact è un accordo europeo che prevede la riduzione in 20 anni dei singoli debiti pubblici dei vari stati al 60% del PIL

Una risposta a "Clima elettorale 2018 3"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.