Casini, un grande!

Il  19 dicembre 2013 sulla base delle prime indiscrezioni sulla preposta di nuova legge elettorale scrivevo:

In sostanza questa, se passasse così, è una legge che dà lo scacco matto al grasso giullare e ridà fiato alla capacità di Berlusconi di riaggregare la galassia di forze che fino a ieri sembravano disperdersi in mille rivoli. Non vorrei fare della fantapolitica ma non è senza spiegazione che proprio ieri la manifestazione dei forconi che doveva fare il botto, sancire l’ingovernabilità e il fallimento del paese è stata un fallimento con poche migliaia di figuri vocianti in piazza del popolo e una capitale che ha continuato a preparare le prossime feste natalizie. Contrordine, dovremo rimetterci insieme, anzi se ci rimetteremo insieme potremmo anche vincere. Queste devono essere state le telefonate degli stati maggiori della destra.

E Matteo il temerario lancia il guanto a Grillo dicendo, vieni a discutere! con l’ovvia subordinata, in caso contrario vado ad Arcore per un pranzetto. Matteo gioca pesante perché ha dietro di sé 3.000.000 di persone che sono andate ai gazebo ed hanno votato per quel partito che tutti davano per morto e sepolto.

Grillo ora non potrà accettare, il suo bluff mediatico è finito, 30.000 click non valgono 3.000.000 di schede e allora la legge voluta da Renzi potrebbe passare con l’appoggio di Berlusconi e Grillo resterà fuori dal Parlamento aggregandosi alla protesta estremista di casa Pound. Scacco matto?

Matteo è temerario perché non calcola coloro che non hanno votato ultimamente. Potrebbero starsene a casa o tornare a scegliere per cui l’esito delle prossime elezioni sarebbe imprevedibile ma certamente genererà un parlamento bipolare:

CS + CD oppure CS + 5S oppure CD + 5S

i tre eventi non sono equiprobabili. Nel terzo caso anche Renzi andrebbe a casa.

E se Grillo si alleasse con Berlusconi sulla reazione antieuropea? O la va o la spacca!

Si è avverato quasi tutto, direi in peggio, perché la legge che si sta votando è forse peggiore di quella di cui si parlava vagamente a dicembre: i piccoli da soli non hanno speranza, uno dei tre competitori resta azzoppato e non è detto che sia Grillo. Da legge antigrillo sta diventando una legge antidemocratica che valorizza i toni accesi dello scontro all’ultimo sangue in cui le schiere della destra sono abituate avendo come retroguardia le truppe cammellate dei giornalisti, scontro violento al quale le truppe grilline si stanno esercitando.

Paradossalmente l’accendersi in questi giorni della violenza verbale, dello scontro fisico, degli allarmi antifascisti e gli attacchi a figure inoffensive quali scrittori, giornalisti e critici d’arte, consente di far passare rapidamente una legge che promette di dare una governo forte e stabile senza le complicazioni dell’assemblearismo veterosinistrese. Grillo intensificherà in questi giorni la violenza verbale, gli attacchi e le recriminazioni contro questa legge ben sapendo che è la più grossa opportunità che questa classe politica gli potesse offrire su un piatto d’argento.

Ma Casini non si arrende all’idea di scomparire dal parlamento, avrà certamente percorso tutte le strade per far sopravvivere il suo partito o i suoi potenziali alleati del centro. L’accordo Renzi-Berlusconi è blindato, Matteo il temerario è sicuro che ce la farà senza l’impiccio dei piccoli alleati. Allora Pier si schiera prima che la legge venga votata, quando ancora si potrebbe cambiare  perché la sua scelta possa apparire disinteressata, forse anche per ridimensionare il decisionismo di Matteo il temerario e riaprire i giochi a favore dei piccoli del centro. Gesto disperato di chi sta per essere rottamato o scelta opportunistica da fine politico sopravvissuto a tante burrasche?

Tra poco vedremo le proiezioni del lunedì di Mentana, anche Renzi e la sua truppa forse rifletteranno sui rischi di una legge tutta giocata sullo scontro all’ultimo sangue. Noi poveri mortali nevrotizzati cercheremo di conservare la calma.

One thought on “Casini, un grande!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...